Benvenuti alle Terme Sibarite a Cassano all''Ionio


  Contatti : +39 0981 71376

Come accedere alle Cure

ansa - devivo - SANITA': OVER 65, BIMBI E INVALIDI ESENTI DA TICKET

Per usufruire dei servizi offerti dalle Terme Sibarite, il paziente deve recarsi dal proprio medico di famiglia e farsi rilasciare la ricetta-impegnativa completa di tutti i dati anagrafici, della diagnosi che identifichi la patologia presente tra quelle specificate nell’elenco del D.L. 22-03-01, il tipo di cura e l’eventuale esenzione dal pagamento del ticket. La ricetta dà diritto alla fruizione delle prestazioni in convenzione.
Nota Bene: le categorie protette (riferimenti normativi art.57 comma 3 Legge n.833/78 e art.13 comma 6 D.L. n. 463/83, come modificato dalla legge di conversione Legge n. 638/83) possono fruire, nel corso dell’anno, di un ulteriore ciclo di cure specifico; ad esempio: fangoterapia per artrosi e cure inalatorie per faringite cronica. Vengono fatti rientrare in questa categoria: invalidi di guerra e di servizio, ciechi, sordomuti e invalidi civili con percentuale superiore ai due terzi, invalidi del lavoro.

TICKET SANITARIO – partecipazione alla spesa
A decorrere dal 1 gennaio 2003, i cittadini che usufruiscono delle cure termali sono tenuti a partecipare alla spesa per un importo di Euro 50,00.
Sono totalmente esenti gli invalidi di guerra – categoria 1°-5°, con pensione diretta vitalizia; invalidi civili 100%; invalidi con assegno di accompagnamento; ciechi totali.

ESENZIONE PER REDDITO
Il Decreto del Presidente della Giunta Regionale n°19 del 25 ottobre 2010, ha disposto che l’esenzione dal pagamento del ticket sanitario per motivi di reddito, è riconosciuta esclusivamente:
a) Ai cittadini di età inferiore a sei anni o superiore ai sessantacinque anni, appartenenti ad un nucleo familiare con reddito complessivo annuo non superiore ad Euro 36.151,98;
b) Ai titolari di pensione sociale e loro familiari a carico;
c) Ai titolari di pensione al minimo aventi età superiore a sessanta anni e loro familiari a carico, appartenenti a un nucleo familiare con un reddito complessivo annuo inferiore ad euro 8.263,31, incrementato fino a euro 11.362,05 in presenza del coniuge e in ragione di ulteriori euro 516,46 per ogni figlio a carico;
d) Ai disoccupati e loro familiari a carico, appartenenti ad un nucleo familiare con un reddito complessivo annuo inferiore ad euro 8.263,31, incrementato a fino a euro 11.362,05 in presenza del coniuge e in ragione di ulteriori euro 516,46 per ogni figlio a carico.
Clicca qui per scaricare il quadro riepilogativo delle esenzioni.

Si ricorda che non è più consentita l’autocertificazione dell’esenzione con una firma sulla ricetta. I cittadini che ritengono di aver diritto all’esenzione per reddito dovranno controllare che il proprio medico abbia annotato sulla ricetta – impegnativa di prescrizione delle cure termali il codice di esenzione assegnato dalla ASL di appartenenza agli aventi diritto che ne abbiano fatto richiesta ed abbiano prodotto agli uffici della ASL attestato rilasciato dagli enti competenti.

Ogni cittadino italiano può fruire, a carico del SSN, di un solo ciclo di cure termali nell’arco di un anno solare.
Nel caso in cui:
• le patologie che possono trarre vantaggio dalle cure termali siano più di una;
• sia necessario ripetere il trattamento termale già fruito a carico del SSN nel corso dell’anno;
• associare alla cura termale fruita in convenzione con il SSN una cura complementare (idromassaggio – massaggio terapeutico – trattamenti riabilitativi, ecc.),
l’utente potrà fruire di tali trattamenti per proprio conto acquistandoli, dopo aver consultato il medico delle terme.

AVVISO IMPORTANTE
le tariffe sono esenti da IVA ai sensi dell’art.10.19 del DPR 26/10/1972 n. 633 e successive modifiche.